Il 91 è chiaramente tornato a essere una capitale del rap francese e ha un'energia tutta sua, che è stata distillata in tutto il mondo da Niska, Koba la D e ora da tutti gli artisti di Bat 7, come Kodes. Il rapper è esploso negli ultimi anni e PXP è lieta di lavorare con lui!

https://www.youtube.com/watch?v=yYjh8ujOT0U

Bat 7" in testa alle classifiche

Esiste oggi un dipartimento più influente del 91 nel rap francese? Non lo so. Mentre il 92, il 93 e il 94 hanno avuto i loro momenti di gloria, oggi è il 91 che sembra dettare le tendenze. Non che in passato siano rimasti indietro: Ol Kainry, Diam's e Sinik hanno lasciato il segno. Ma dalla fulminea ascesa di PNL e Niska a metà degli anni 2010, le cose sono andate di bene in meglio. Non solo i rapper locali dominavano le classifiche, ma portavano anche nuove vibrazioni musicali e un nuovo vocabolario che sarebbe stato adottato dall'intero gioco. Stimolata da tutta questa energia, è emersa rapidamente una nuova generazione di artisti, in particolare a Évry e più precisamente nel Parc aux Lièvres, una zona della città con una reputazione piuttosto turbolenta. Questa generazione è conosciuta come "L'Équipe du Bat 7", che prende il nome dal numero del loro edificio nella proprietà. Un edificio dove ovviamente sono successe molte cose, se si ascoltano i testi dei rapper della squadra. Il gruppo comprende alcuni grandi nomi come Koba La D, ovviamente, Shotas e Kaflo, ma anche Bolémvn, Keusty, Chicaille Argenté, Zeze e Kodes, che si sono uniti ai compagni per l'avventura dei 7 Binks.

Tra la squadra spiccano alcuni artisti: Koba la D, la superstar, Bolémvn, il più imprevedibile, ma anche Kodes, forse il più aggressivo, il più kickeur. Va detto che il rapper ha avuto il tempo di imparare il suo mestiere, in particolare nel suo primo gruppo, Mafia Spartiate. Da questa avventura nasce un album, "7 Vie là", nel 2018, prima del lancio di una serie di freestyle da solista che lo faranno esplodere: "Méchant". Il tono è impostato e Kodes coltiva nella sua musica l'immagine di un ragazzaccio piuttosto irrequieto, molto energico e con cui non si può scherzare. Quando ha iniziato, si poteva dire che Kodes fosse pesantemente influenzato dalla musica di Niska, in particolare per quanto riguarda il suo flow, il modo di posare sullo strumento e il suo atteggiamento, ma si è rapidamente diversificato e ora offre una tavolozza musicale davvero ampia. Non è un caso che gli artisti del Parc aux Lièvres abbiano lavorato molto sulle loro melodie, introducendo suoni mai sentiti altrove, fino alle loro voci. Con tutti questi strumenti, l'artista comincia ad avere una discografia di tutto rispetto.

Nuovo arrivato nel mondo del rap, Kodes ha già avuto una carriera intensa: un album con gli Spartan Mafia, 3 album con i 7Binks e due album da solista, "La B" e "Avoir & Être", pubblicati nel 2020 e nel 2021. Un terzo progetto da solista è dietro l'angolo, visto che il rapper è attualmente in procinto di pubblicare nuovi brani. L'artista è uno stacanovista e sa che è arrivato il momento di ottenere il riconoscimento che merita come artista solista, un artista della regione 91 che si è affermato e che ha lasciato il segno nel gioco, con sessioni di kicking di alta qualità e brani molto più melodiosi. La sua versatilità non si ferma al microfono, ed è per questo che abbiamo voluto lavorare con lui al Project X Paris. Il rapper ha uno stile, un atteggiamento stravagante e una padronanza dei suoi classici.

Kodes & PXP, la collaborazione estiva

Per molto tempo lo streetwear , ispirato al mondo di New York, è stato uno stile più invernale, ma fortunatamente da allora le cose sono cambiate e abbiamo potuto orientarci verso pezzi più leggeri e colori più caldi. È in questa direzione più estiva che siamo andati con Kodes. Con lui, tutto è andato come un orologio, durante un servizio da antologia. Vorremmo rendere omaggio all'inventiva dei nostri designer e grafici, che hanno creato due atmosfere diverse che si adattano molto bene all'atteggiamento dell'artista e alla collezione attuale. La prima è in loco e vede Kodes a bordo di una magnifica Ferrari F8 Tributo Spyder, con un outfit inevitabilmente un po' bling-out ed esuberante. Come l'outfit della capsule Springbreak, con pantaloncini a stampa tropicale e una camicia casual negli stessi colori. Indossato con un cappellino, un paio di occhiali da sole, un bell'orologio e una catena con un imponente ciondolo, insomma, un outfit rilassato ma accattivante!

È una combinazione che ovviamente si addice al rapper, che ha una personalità piuttosto esuberante nei suoi testi, e si adatta bene alla combinazione Ferrari + outfit estivo, che è a metà strada tra molto street e molto "Miami". Un altro esempio è il secondo outfit Springbreak, questa volta composto da una maglietta con un logo a sfumature arcobaleno e da pantaloncini anch'essi con un logo a sfumature arcobaleno, il tutto su sfondo nero. Anche in questo caso, si tratta di uno streetwear estivo, con un tocco di lusso nella catena e nell'orologio. Ma Kodes è molto elegante anche in un mood leggermente più scuro, meno solare e meno colorato. Abbiamo potuto osservarlo durante la seconda parte del servizio fotografico, al chiuso, sotto un hangar con un'illuminazione che abbiamo rielaborato noi stessi. E la ciliegina sulla torta: il piccolo aereo a quattro posti, il Robin DR 400, per dare un tocco un po' più nobile a questo hangar di strada. Ancora una volta, il rapper si è comportato benissimo, qualunque fosse l'outfit, anche il più originale: un vestito della capsule Bandana, con pantaloncini e felpa con cappuccio con motivo bandana, per un look di grande successo.

Come si può vedere dalla felpa Bandana, Kodes si trova a suo agio anche con capi più invernali, ma visto che siamo nel bel mezzo della stagione più calda, abbiamo voluto fargli provare un must-have per questa stagione estiva 2022: la capsule Patchwork. Questa capsule si basa sulla sovrapposizione di blocchi di colore per creare un effetto patchwork morbido ed elegante. Abbiamo fatto provare all'artista un ensemble beige, ancora nell'hangar con l'aereo. Guardando le foto, possiamo dire che è un successo e che l'abito si abbina perfettamente alla cornice e persino alle strisce dell'aereo. Si tratta di un outfit piuttosto semplice, ma molto efficace: pantaloncini beige semplici con un doppio logo ricamato e l'immancabile camicia a blocchi di colore "Patchwork", indossata su una canotta bianca con un logo ricamato e un paio di sneakers nere, e il gioco è fatto. La capacità del rapper di adattarsi a diversi outfit streetwear , alcuni dei quali piuttosto audaci, è una vera gioia, e noi di Project X Paris siamo felici di aver potuto realizzare questa collaborazione in un contesto così propizio. Speriamo di poterla ripetere presto, magari per una collaborazione più invernale!

CHI SIAMO

Il marchio Project X Paris è stato fondato nel 2015 da due stilisti francesi che volevano combinare l'arte di vivere urbana con le tendenze dell'alta moda di oggi. Combinando lifestyle e streetwear , il giovane marchio ha conquistato le più grandi città come Londra e Dubai e oggi continua a espandersi in tutta la Francia, con sempre più boutique.

Per scoprire tutte le informazioni su tutte le nostre collaborazioni in anteprima:

#STAYCONNECTED

Clicca qui >